Statuto (estratto)

STATUTO

Art.1 COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE
E’ costituita l’Associazione non riconosciuta denominata “WINE SICILY TOURS” con sede in PALERMO

Art.2 DURATA
L’Associazione ha durata illimitata.

Art.3 FINALITA’ E SCOPI
L’associazione si ispira a valori di solidarietà, cultura e non-violenza. L’associazione è regolata dal presente statuto ed agisce nei limiti del codice civile, delle leggi statali e regionali che regolano l’attività dell’associazionismo, nonché di principi generali dell’ordinamento. L’Associazione è senza fini di lucro, suo scopo è la promozione, la divulgazione, la gestione e l’organizzazione di iniziative nel campo enogastronomico, turistico, paesaggistico, ambientale, artistico, culturale e sociale volte ad accrescere la consapevolezza del valore del territorio. L’Associazione è stata creata al fine di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o di terzi, nel rispetto della libertà e dignità di tutti i soggetti coinvolti. L’Associazione favorisce le pari opportunità e stimola il dialogo con le altre Associazioni. L’Associazione si rivolge a tutti coloro che, interessati alla realizzazione delle attività istituzionali, ne condividono lo spirito e gli ideali. L’Associazione per il raggiungimento dei suoi fini, intende promuovere varie attività, in particolare:

**omissis**

Art.4  SOCI, AMMISSIONE E DECADENZA DALL’ASSOCIAZIONE

Possono essere soci dell’Associazione:

  • i soci fondatori;
  • ogni cittadino  che  sia  maggiorenne  e  che  faccia  domanda  di  ammissione dichiarando di condividerne gli scopi, di essere disposto a prestare la propria attività per l’Associazione ed a rispettare lo statuto, i regolamenti e le decisioni degli organi societari.  Nel  caso  di  domanda  di  ammissione  presentata  da  minorenne,  la  stessa dovrà essere controfirmata dall’esercente la potestà parentale.

 

I soci non fondatori si distinguono in due tipologie:

  • i soci partner: saranno associati come partner tutti i professionisti e le imprese in possesso di una Partita IVA.
  • i soci ordinari: saranno associati come sostenitori tutti i cittadini privati.

 

L’ammontare della quota associativa annuale è fissata di anno in anno con delibera del  Consiglio  Direttivo.  Il  pagamento,  in  base  alla  categoria  di  associazione  sarà possibile  per contanti,  bonifico  bancario,  Paypal.  Per  favorire  il  massimo  sviluppo associativo e promuovere le sue finalità, il Consiglio Direttivo può indicare una quota di  iscrizione  di  importo  inferiore  per  soci  ordinari  e  quote  più  elevate  per  i  soci partner.

 

Nella fattispecie all’atto della costituzione sono previste le seguenti  tipologie:

  • i soci partner che hanno diritto a:
  • l’accesso al  portale  e-Commerce  per  la  pubblicazione  dei  propri cataloghi necessari alla vendita dei propri prodotti;
  • la partecipazione  come  struttura  ospitante  nelle  iniziative  di  turismo culturale;
  • l’utilizzo degli  spazi  dell’associazione  per  l’organizzazione  di  eventi culturali tematici.
  • I soci partner potranno donare prodotti   che   rimarranno  a disposizione  dell’associazione  per  fini  culturali  e  promozionali  quali eventi e degustazioni
  • soci ordinari che hanno diritto a:
  • l’utilizzo delle infrastrutture dell’associazione per fini culturali secondo quanto stabilito dal presente statuto Art. 3;
  • la partecipazione  agli  eventi  culturali  organizzati  dall’Associazione
  • la partecipazione  agli  eventi  turistici  promossi  dall’Associazione
  • la possibilità  di  usufruire  degli  sconti  per  l’acquisto  diretto  dalle imprese  degli  associati  dei  prodotti  promossi  dall’Associazione;

 

Sia per  i  soci  partner,  che  per  i  soci  ordinari, sono  previste  promozioni  e  diverse articolazioni  delle  quote  in  tempi  e  modi  da  definirsi,  volte  a  favorire  lo  sviluppo associativo. La quota associativa non può essere rivalutata né trasmessa a terzi, ad eccezione  dei trasferimenti  a  causa  di  morte.  Ai soci  sarà  garantita  uniformità  di rapporto  associativo  e  modalità  associative  volte  ad  assicurare  l’effettività  del rapporto  medesimo  senza  limiti  temporali  e  con  diritto  di  voto,  a  condizione  che abbiano  raggiunto  la  maggiore  età.

Ad  ogni  socio  spetta  un  solo  voto.

Il  Consiglio Direttivo  deciderà  a  proprio  insindacabile  giudizio  l’ammissione  di  colui  che  ne  ha fatto domanda.

L’ammissione all’Associazione comporta l’accettazione e il rispetto di tutte  le  norme  del  presente  statuto  e  di  tutte  le  eventuali  modifiche,  nonché  il pagamento di eventuali quote previste.

Gli associati possono decadere per recesso, decadenza o per esclusione.

Il recesso si verifica quando l’associato presenti formale dichiarazione di dimissioni al Consiglio Direttivo. Ha effetto solo dopo la sua accettazione e, comunque, solo con lo scadere dell’anno in corso, purché sia presentato almeno tre mesi prima.

L’associato, inoltre, è dichiarato decaduto quando non effettua più l’attività per la quale è stato ammesso.

Il Consiglio Direttivo ha altresì la possibilità di escludere dall’Associazione coloro che siano  eventualmente  inadempienti  nel  pagamento  della  quota  e, immotivatamente, con i loro comportamenti, rechino danno all’Associazione e/o che non si attengano allo statuto,  ai  regolamenti  ed  alle  decisioni  degli  organi  societari.  L’esclusione  dovrà essere  motivata  e  comunicata  al  socio,  il  quale,  entro  trenta  giorni  da  tale comunicazione,  può  ricorrere  al  giudizio  dell’Assemblea,  mediante  raccomandata  inviata al Presidente dell’Associazione.

**omissis**

Art.11  IL PATRIMONIO

Il patrimonio dell’Associazione  è  costituito  dalle quote  versate  dai   soci, determinate  annualmente  dal  Consiglio  Direttivo,  dai  beni  acquistati  con  tali  quote  e  dai versamenti volontari di associati, oltre che da eventuali contributi dei soci, di privati o enti pubblici, da eventuali beni di proprietà dell’Associazione o da entrate commerciali connesse con l’attività istituzionale.

Le  quote  o  il  contributo  associativo  non  sono  trasmissibili  ad eccezione dei trasferimenti a causa di morte, e non sono soggetti a rivalutazione.

 

Art.12  I LIBRI DELL’ASSOCIAZIONE

Oltre alla tenuta dei libri prescritti dalla legge, l’Associazione tiene i libri verbali delle adunanze del Consiglio Direttivo e delle Assemblee.

 

Art.13 RENDICONTO E AVANZI DI GESTIONE

L’esercizio dell’Associazione va dal 1 Gennaio al 31 Dicembre di ogni anno. Per ogni esercizio è predisposto  un  rendiconto.

All’Associazione è vietato  distribuire, anche indirettamente, utili o avanzi di gestione comunque denominati, nonché fondi, riserve o capitali durante la vita dell’Associazione stessa, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

Art.14  SCIOGLIMENTO E DEVOLUZIONE DEL PATRIMONIO

In  caso  di scioglimento anticipato, l’eventuale  patrimonio  residuo  sarà  devoluto  ad altre organizzazioni non lucrative con finalità analoga o aventi fini di Pubblica Utilità, salvo  diversa  imposizione  della  legge.  In mancanza,  vengono  devoluti  ad  una associazione culturale senza scopo di lucro della medesima provincia.

 

Art.15  CONTROVERSIE

Eventuali controversie che nascessero in seno all’Associazione, tra i soci o tra questi e la società, saranno demandate all’esclusiva competenza di un Collegio Arbitrale, che deciderà della controversia secondo equità.

 

Art.16  NORME GENERALI

L’Associazione è  retta  dal  presente  statuto  sociale  e  per  quanto  ivi  non  disposto trovano applicazione le norme del codice civile e delle leggi vigenti in materia.

 

error: Content is protected